2000 - Valchiavenna
Luoghi tradizionali di conservazione, di convivio, di cultura nelle alpi
Chiavenna (SO)
29-30 settembre e 1 ottobre 2000 - X EDIZIONE
Sembrava che questa volta si potesse andare in Piemonte, in Val Chisone, terra dei Valdesi. A fine gennaio invece arriva la risposta: non è possibile, ci candidiamo per il 2001. Si riprendono quindi i contatti con la Valchiavenna (già presi nel luglio ’99) e si concorda una riunione per il 14 febbraio. Siamo ospiti del Centro Studi Storici della Valchiavenna in un tipico Crotto. Ma che cos’è un Crotto? E’ un anfratto della roccia che viene sfruttato dalla notte dei tempi per ricavarci delle cantine che servono per la conservazione e la maturazione del vino, del formaggio, del salame. Ma il Crotto non è solo una cantina, un deposito sia pur particolare perché mezzo naturale e mezzo artificiale e perché mantiene una temperatura costante di circa 8° gradi in estate e in inverno. Il Crotto è luogo di riunioni familiari, parentali e di amici, soprattutto in estate, per discussioni, scambi di idee, incontri conviviali. E’ quindi luogo di cultura che in Valchiavenna ha una lunga tradizione mantenuta pervicacemente.

A Chiavenna si terranno quindi gli INCONTRI TRA/MONTANI del 2000. Il Convegno verterà non solo sui Crotti ma sui luoghi di riunione e di convivialità propri della civiltà contadina. Ogni valle potrà portare le sue esperienze e le sue tradizioni. Si passa dunque da un convegno sulle tecnologie avanzate, come quello di Poschiavo del 1999, a quello su aspetti del passato che in parte sono morti ed in parte continuano a vivere assumendo valori e significati diversi. Chiavenna, che è cittadina di antica ricchezza (lo testimoniano gli innumerevoli sontuosi palazzi del centro), ospiterà dunque la 10a edizione del tradizionale convegno tra le valli alpine. Essendo luogo di antichi percorsi commerciali e di intensi scambi con la Svizzera, è sponda ideale da cui lanciare ponti anche oltre il confine com’è nella tradizione dei Tra/Montani. Il Centro Studi Storici si occuperà dell’organizzazione delle tre giornate offrendo a tutti i partecipanti elementi di confronto tra la Valchiavenna e altre realtà simili esistenti nelle Alpi. Un prossimo appuntamento è fissato per il 13 maggio per approvare il programma definitivo. In quel sabato ci sarà una festa che accomuna le valli italiane con quelle svizzere: Chiavenna è stata parte del Grigioni (prima che diventasse Svizzera) fino all’arrivo di Napoleone.

Il convegno avrà luogo il 28, 29 settembre e il 1 ottobre. Dalla Valcamonica dovrà partire una folta delegazione come è avvenuto l’anno scorso. (Giancarlo)
foto del convegno »
visualizza l'album completo »